ATLAS OF PERFORMING CULTURE

Il nuovo libro di Cristiano Leone, pubblicato da Rizzoli, ha l’ambizione non solo di trattare in forma enciclopedica il fenomeno delle “Performance”, ma di inserirlo anche in una dimensione antropologica e storica: si parla dunque di Atlante della Cultura Performativa, analizzando il rapporto tra la forma d’Arte, il suo contesto storico e ambientale, il suo significato e le suepercezioni assolute, oggettive e soggettive.

Appuntamento il 5 Marzo, alle ore 19:00 Triennale Milano, viale Emilio Alemagna 6 Milano

Cristiano Leone, Presidente Fondazione Antico Ospedale Santa Maria della Scala, presenterà il suo libro, ATLAS OF PERFORMING CULTURE, edito da Rizzoli NY.

Cristiano Leone PORTRAIT

Dopo il MAXXI a Roma, il Rizzoli Bookstore a New York, la Galleria Terreno Baldio Arte a Città del Messico, ATLAS OF PERFORMING CULTURE sarà presentato presso Triennale Milano.

I saluti di benvenuto e l’introduzione all’incontro verranno fatti da. Damiano Gullì, Curatore Arte contemporanea e Public Program Triennale Milano

Sukita, David Bowie: Watch That Man III, 1973

L’autore dialogherà con Gianluigi Ricuperati, scrittore, saggista e curatore che ha diretto Domus Academy e attualmente dirige la rivista internazionale e agenzia Nova Express.

Seguirà una Performance di Yuval Avital, “Foreign Bodies-Action”, artista poliedrico e compositore. 

Yuval Avital sfida le tradizionali categorie cristallizzate che separano le arti e in questa occasione sarà accompagnato da un gruppo di danzatori del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala.

Il nuovo libro di Cristiano Leone è il primo volume pubblicato da Rizzoli NY, distribuito in tutto il mondo in lingua inglese, sull’argomento con   l’ambizione di inserire il fenomeno delle “performance” in un’ampia dimensione culturale: nasce così un l’atlante della cultura performativa.

Faust, after J. W. Goethe, directed by Silviu Purcărete, original music by Vasile Şirli, Sibiu, 2008.

E’ un viaggio illustrato attraverso i cinque continenti – Asia, Africa, Europa, Oceania e Americhe – che abbraccia numerosi luoghi ed eventi legati alla performance, modalità dinamica e irripetibile dell’attività artistica in grado di unire il pubblico protagonista agli artisti, alle opere d’arte, all’architettura e alla natura.

L’esperienza unica della cultura performativa può unire infatti un’isola-museo in Giappone, il Carnevale di Rio, un debutto teatrale a Bruxelles, un rave party nella campagna inglese, un centro culturale ospitato in un’ex agenzia di pompe funebri in un quartiere multiculturale di Parigi, e tanto altro.

Sónar Festival, Barcelona, Summer 2022. ©NereaColl, Courtesy Sónar

Accanto a teatri, sale da concerto e festival, infatti, troviamo anche musei, parchi di sculture e centri culturali “ ibridi” che sfuggono a qualsiasi tentativo di catalogazione.

Abbattendo le tradizionali frontiere tra performance art e arti visive e performative, questo volume sottolinea al lettore – sia esso specialista, professionista, accademico o semplice appassionato d’arte – l’importanza capitale della cultura performativa non solo nella storia ma soprattutto nella società attuale, sia per coloro che agiscono in ambito artistico e culturale che per coloro che ne fruiscono.

ATLAS OF PERFORMING CULTURE

2023-COPERTINA RIGIDA-CATEGORIA. ARTI PERFOMRTAIVE-

EDITORE RIZZOLI-

FORMATO: 23×28-

PAGINE 448-

USA PREZZO : $65.00-

CANADA PREZZO: $85.00-

ISBN: 978-88-918380-1-8

Share the Post: